Ultime recensioni

martedì 7 marzo 2017

Release Blitz + Recensione di Non mentirmi di Sagara Lux

Buon martedì cari lettori! Oggi post speciale dedicato al Release Blitz dell'ultimo romanzo di Sagara Lux. Di seguito trovate tutti i dati e anche la mia recensione! Inoltre avete la possibilità di vincere una copia autografata del romanzo!


Blitz Release Sagara Lux


Cover Sagara Lux

Titolo: Non mentirmi
Autore: Sagara Lux
Pagine: 282 (versione cartacea)
Data di pubblicazione: 23 Febbraio 2017
Genere: Erotic-Suspance
Prezzo eBook:  2,99 (gratis con KU)
Prezzo cartaceo:  11,96

TRAMA

Nathan Blair nasconde un segreto.
A Miranda basta un semplice sguardo per percepire in lui qualcosa di affascinante e spaventoso al tempo stesso; qualcosa che l'attira al punto da farle mettere da parte la carriera di violinista e investire tutta se stessa nella ricerca della verità.

Miranda De Luca possiede un talento.
Il suono del suo violino riesce a penetrare le barriere della mente di Nathan. Risveglia le ombre del suo passato e riporta alla luce qualcosa che credeva di avere sepolto per sempre.

Miranda è la stella che brilla sul palcoscenico.
Nathan è il mostro che la osserva nell'ombra.
Uno dei due mente, l'altro vuole scoprire la verità.
Per questo che scendono a un patto pericoloso e sensuale, che li costringerà a rivelarsi per quello che sono e legherà per sempre le loro vite, i loro corpi... E i loro segreti.




amazon goodreads

lettura gruppo

BOOKTRAILER

TEASER

Teaser1

Teaser2

GIVEAWEY

L'AUTORE



Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benchÈ la vita non gliene abbia mai concesse.
Non ama parlare di sÈ, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui.


Facebook | Website | Amazon | Goodreads | Pinterest | Youtube

ALTRE OPERE DI SAGARA LUX



RECENSIONE

Non mentirmi è un romanzo molto intenso che si basa sul gioco psicologico dei protagonisti che è ormai un tratto distintivo della penna di Sagara Lux, un’autrice molto brava e capace di addentrarsi nei meandri della mente e del desiderio con disinvoltura e sempre con profondità e dimestichezza.

Le sue storie, che ormai ho imparato a conoscere e ad apprezzare, si connotano sempre per la loro originalità dovuta principalmente al suo stile e alla sua consapevolezza di offrire al lettore un prodotto che non è mai scritto a caso, ma è evidente il lavoro che c’è dietro, lo studio, la cura e la voglia di perfezionarsi ogni volta di più.

Ecco perché, da quando ho letto il suo primo romanzo fino ad ora, non ho notato un cedimento ma solo un continuo rinnovarsi e miglioramento che l’hanno condotta a scrivere una storia basata molto sulla suspense, sull’emotività, sulle sensazioni e su una passione eclatante.


Tutte caratteristiche che ben si accordano al suo modo di scrivere, pulito, scorrevole, caldo, dominato sempre da una passione che spesso è logorante ma sempre viva e pulsante.

Miranda è la protagonista. Un’artista, una violinista, una donna che vive per la sua musica e per la sua arte. Forte, determinata, che si è fatta da sola e che è dotata di una sensualità innata nonostante non sia bellissima. 

«Mi bastava pensare al suo nome per sentirmi il suo sguardo addosso. Era peggio di un incubo. Era una minaccia.»

Lui è Nathan, uno dei due avvocati Blair. Un uomo che appare privo di scrupoli, spaventosamente freddo e distaccato, dallo sguardo inquietante e dalle maniere decisamente forti.
Come s’incontrano?

Grazie a Dominic, il fratello di Nathan, con il quale Miranda instaura una relazione basta sul sesso e sulla passione. Anche se già sa che con lui non potrà durare, la scelta definitiva di lasciarlo arriva quando Miranda conosce Nathan. Il suo sguardo la penetra, i suoi occhi la conquistano e quell’aria dannata e mistificatrice la ingabbiano in un’attrazione che non ha mai provato.

Le sensazioni che lui le provoca, semplicemente guardandola o sfiorandola, sono fatte di elettricità pura, di tensione, di calore. C’è un forte allarmismo nell’animo della donna nel momento in cui comprende che Nathan è un uomo che ha molti segreti e che all’apparenza sembra odiarla eppure lei non riesce a fare a meno di desiderarlo e di sentire quella chimica crescere giorno dopo giorno.


Le cose si complicano quando scopre che Nathan è sposato e che la moglie pare sia andata via o forse scomparsa. Insomma sia Dominic che Nathan le raccontando versioni diverse che mettono continuamente in dubbio i suoi pensieri e le sue sensazioni nei confronti dell’uomo fino a quando si giunge ad un patto.

Un patto che mi sorpreso sotto tutti i punti di vista. Non mi aspettavo che Miranda facesse di tutto per avere Nathan e che lui cedesse lentamente alla passione verso questa donna dalla quale vuole tenersi lontano il più possibile perché i segreti che si porta nel cuore sono tanti e tutti terribili.

Ma Miranda non accetta un rifiuto e nonostante sia una donna caparbia, dall’indole libera e battagliera, non mi aspettavo che cedesse e che si lasciasse dominare dall’impeto dell’uomo che fa di lei ciò che vuole.

«Volevo possedere Nathan Blair. Completamente. I suoi segreti. I suoi sguardi. Il calore delle sue mani. I suoi demoni.»

Attenzione: nessuna violenza è contemplata. Il loro rapporto è sempre alla pari, soltanto che spesso si avverte la naturale predominanza di Nathan che in qualche modo ha sempre il coltello dalla parte del manico perché è Miranda che inizialmente, non vuole rinunciare a lui e che è disposta a tutto pur di averlo. 

La sua voglia di possederlo, se inizialmente sembrava soltanto fisica a causa di quell’attrazione eclatante e maledetta, piano piano si trasforma in un desiderio contorto di entrare nella sua mente e soprattutto nel suo cuore dove tutto il suo dolore è nascosto.
Miranda vorrebbe scoprire che fine ha fatto la moglie e per quale motivo Nathan cerca di tenerla lontano a tutti i costi.

Ho sempre apprezzato i personaggi maschili creati da Sagara Lux ma Nathan è davvero meraviglioso. Un uomo con la U maiuscola, che certo, ha compiuto i suoi errori, come tutti, ma che è dotato di carattere e di forza. La sua figura mi ha subito affascinato, essendo sin dall’inizio caratterizzata da un alone di oscurità e di non detto. I suoi silenzi, le sue mezze parole ma soprattutto quel controllo che fin troppo spesso ha dovuto attuare su se stesso per non cedere alle sensazioni che gli provocava Miranda, lo hanno reso irresistibile ai miei occhi. E’ certamente un protagonista tormentato, uno di quegli uomini che non parlano facilmente, sfuggenti, apparentemente lontani ed ingabbiati in chissà quali ricordi che non li fanno andar via.

Nathan è un personaggio complesso, chiuso in se stesso, in alcuni momenti struggente, in altri raccapricciante. E’ uno che vive d’istinto e di passione ma nonostante questo la sua maschera è quella del controllo e del distacco. 

«Il problema era che lo volevo, anche. E che lo volevo molto più di quanto tenessi a me stessa.»

Miranda invece, è una donna dalle mille sfaccettature. Il suo carattere è dotato di tante sfumature che vengono fuori proprio in relazione al suo legame con Nathan. Ha passione, anima e cuore ed è disposta a metterli in gioco tutti pur di avere ciò che desidera.

Ciò che più mi ha colpito di lei è il coraggio. Non ha paura, nonostante Nathan non sia proprio una figura che tranquillizza, anzi, il più delle volte spaventa, ma lei tenta e non si tira indietro davanti a nulla, nemmeno davanti al più terribile ed inaccettabile dei segreti.


Il titolo, Non mentirmi, è perfetto per una storia che si basa proprio sulla menzogna e sulle illusioni. In una storia d’amore la paura più grande che ognuno di noi ha, è proprio quella che chi amiamo ci possa mentire. Il legame tra Nathan e Miranda si muove sul filo del rasoio e abbraccia sia emozioni positive che negative. I loro cuori sono in tempesta e i loro tormenti diventano il pane quotidiano con cui il lettore si nutre fino a scoprire l’epilogo finale.

«Stai attenta, Miranda. Da queste parti l'oscurità cala in fretta e quando accade non c'è modo di sottrarsi alla sua carezza.»

Ancora una volta, Sagara Lux è riuscita a tenermi incollata alle pagine e ad apprezzare una storia sensuale, sinuosa, disarmante ed accattivante come i suoi protagonisti. Anche un po’ cattiva, perché a lei, a me, piace sondare il lato oscuro di ciascuno di noi, scoprire i misteri che ci portiamo dentro e dargli una possibilità. 

Non mentirmi è una storia matura, completa e scritta per sorprendere e per incuriosire il lettore, aggiungendo l’intrigo, la suspense e quel senso di sospensione che rendono questo romanzo simile ad un thriller. Sta a voi scoprire se davvero qualcuno muore o se sono soltanto i giochi del cuore…

1 commento: