Ultime recensioni

martedì 6 dicembre 2016

Il disastro siamo noi di Jamie McGuire Recensione

Buon martedì cari lettori! Torno a parlarvi di Jamie McGuire, raccontandovi cosa ne penso dell'ultimo romanzo pubblicato dall'autrice, questa volta dedicato alla storia di uno dei gemelli Maddox, ossia Taylor. Ringrazio la Garzanti per la copia e vi invito ad immergervi nel mondo dei Maddox!

il disastro siamo noi
di Jamie McGuire

Editore: Garzanti
Pagine: 271
GENERE: Romance
Prezzo: 16,90 € - 9,99 
Formato: Cartaceo - eBook
Data d'uscita: 3 Novembre 2016
Link d'acquisto: QUI

Trama:
Falyn ha fatto una scelta difficile rinunciando a una vita di privilegi. Il lavoro come cameriera al Bucksaw Cafè è diventato tutto per lei. Non c’è spazio per altro. Soprattutto per l’amore. Perché Falyn nasconde nel cuore un segreto che non ha mai rivelato a nessuno. Un segreto che l’ha portata lontano dalla sua famiglia e a chiudersi in sé stessa. Fino al giorno in cui non incrocia due occhi speciali come quelli di Taylor Maddox. Due occhi che sa bene possono portare solo guai. Molte ragazze si sono scottate fidandosi delle sue promesse tradite. Falyn non vuole che questo accada anche a lei. È ancora troppo fragile per cadere nei suoi tranelli. Eppure Taylor non demorde e la invita a cena. Un rifiuto non è una risposta che un Maddox può contemplare quando è convinto di aver trovato la donna della sua vita. Ed è lì, seduti uno di fronte all’altro, che Falyn intravede della dolcezza dietro l’aspetto da ragazzo che ottiene sempre quello che vuole. Incontrare la sua famiglia, vedere l’affetto che lo lega ai fratelli Travis e Treton e alla cognata Abby, la convince ancora di più che Taylor abbia anche un lato romantico. E piano piano sente che delle crepe stanno rompendo la corazza dietro il quale si è trincerata per non rischiare più. Sarebbe facile affidare finalmente a qualcuno il peso dei suoi segreti. Sarebbe facile trovare conforto tra le braccia possenti di Taylor. Ma riaprire la porta del passato è quasi impossibile quando si è creduto di aver buttato via la chiave. Ci vuole coraggio, o forse solo la mano benevola del destino.

RECENSIONE

Il disastro siamo noi è la storia di uno dei due gemelli Maddox, ossia di Taylor. L’autrice ci ha fatto sognare con tutti i suoi innamoramenti e per chi ama questa serie lunghissima è doveroso leggere anche questo penultimo capitolo che inevitabilmente riprende le vicende già raccontate nei libri precedenti per quanto riguarda i fratelli Maddox e le loro donzelle. 

In più, però, questa è la volta di concentrarci su Taylor, un aitante pompiere, abbastanza spaccone, arrogante e pieno di sé, bello da morire come tutti i suoi fratelli nati dalla penna sensuale e profonda dell’autrice, che si trasferisce nei mesi estivi in Colorado per spegnere gli incendi. In un locale del posto lavora Falyn, una ragazza molto semplice, dal viso acqua e sapone ma davvero bella, che lo colpisce al primo sguardo. 

Per Taylor, abituato a non avere mai un no come risposta, non esiste alcune genere di negazione e le donne per lui sono buone per essere portate a letto una notte o due senza mai andare oltre ma con Falyn dovrà naturalmente cambiare i suoi piani e i suoi intenti.

Smettila di respingermi, Falyn. Io non me ne vado. Resterò finchè non andrò in
C E N E R E
La ragazza, provata e sola, non intende cedere a nessuna delle sue lusinghe, inquadrandolo immediatamente come il playboy che è. Entrambi hanno un carattere sostanzialmente forte che li porta a non cedere. Per Taylor, la conquista di quella donna così distaccata e apparentemente indifferente al suo fascino magnetico e fuorviante, diventa una vera e propria sfida che contempla un unico finale: la sua vittoria.

La ragazza, dal canto suo, sembra avere un unico scopo nella vita: racimolare più soldi possibili per raggiungere la cittadina di Eakins dove si cela un pericoloso segreto.

La McGuire ci allieta, accarezza, coinvolge e sconvolge ancora una volta con il suo stile pronto, caldo, avvolgente, magico. I personaggi sono approfonditi e scaltri, le immagini evocative e pregnanti. Un segreto nascosto e protetto aleggia come un’ombra silente e cattiva tra i due protagonisti ed è proprio in virtù di quel rischioso artefatto, che Taylor e Falyn cominciano ad avvicinarsi.

Ero stata lontana da lui e poi avevo creduto di averlo perso per sempre. Il dolore aveva il potere di rendere tutto molto chiaro, e le preoccupazioni che un tempo mi assillavano ora sembravano insignificanti.

Nonostante le ritrosie iniziali della donna, non appena scopre che l’uomo è proprio natio di quella cittadina, decide improvvisamente di dargli corda, pensando che proprio lui e la sua famiglia possano aiutarla a risolvere il suo problema.

Ed è così che i due si avvicinano maggiormente e lentamente, ed è così che Falyn, una volta conosciuti i fratelli Maddox e visto Taylor in famiglia e con le persone a cui tiene realmente, comincia a cambiare nettamente opinione su di lui.
Insomma, c’è davvero tanta carne al fuoco e la Mcguire riesce ancora una volta a non smentirsi.
Le frasi sono ad effetto, l’amore e l’attrazione sfondano le pagine e si avverte tutta la tragicità di una situazione che non è affatto semplice.

Infatti Falyn è rimasta profondamente ferita da un episodio che riguarda il suo passato ed è proprio lì che bisogna cercare le motivazioni per i suoi continui rifiuti e per la sua sfiducia verso gli uomini.

D’altro canto anche Taylor non è un personaggio semplice. Come tutti i suoi fratelli ha sofferto moltissimo per la perdita della madre e non si è mai innamorato di nessuno. Ovviamente, in questi aspetti egli somiglia fin troppo ai personaggi precedentemente raccontati e proprio per questo motivo, la trama del romanzo non è da considerarsi assolutamente originale. Insomma, lo sa bene il lettore che non si avvicina per la prima volta a questa serie che il rischio è quello di rileggere molte cose che già si conoscono. In ogni caso, non c’è molta creatività da parte dell’autrice, è come se in questo ultimo lavoro avesse perso un po’ del suo smalto e della sua brillantezza. 

Per me non è un fattore propriamente negativo, voglio dire: ci sta. Arrivati a questo punto è ovvio che i personaggi si somiglino e che ci sia un po’ di ripetizione. Ciò che salva ovviamente il tutto è l’atmosfera, la saga stessa, la consapevolezza che siamo comunque all’interno del mondo dei Maddox e che ne stiamo conoscendo ancora un’ulteriore parte. Come in tutte le famiglie, c’è la figura che colpisce di più e quella che colpisce di meno ma è l’insieme a dare forza al tutto.


Voglio te, nient’altro, Falyn. Tu non sei semplicemente parte di ciò che desidero. Tu sei tutto. Il resto è un di più.


Falyn e Taylor sono ancora una volta due personaggi complessi che s’incrociano e che tentano di limare le loro diversità e difficoltà mescolandosi l’un l’altro. C’è molta sofferenza, rabbia anche in talune scelte da parte dell’autrice e non vengono risparmiati al lettore momenti tristi ed emozioni certamente negative.

Anche se questo libro non brilla allo stesso modo dei suoi predecessori, diventa una lettura necessaria per chi ha amato tutta la serie. Non ci sono grandi scoperte, né tantomeno la descrizione di eventi eclatanti, ma certamente si scopre qualcosa in più sulla famiglia Maddox e riguardo i suoi meravigliosi componenti. 

10 commenti:

  1. Io ho letto i primi 3/4 della saga, poi mi sono persa!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Antonietta <3 questa serie è composta da molti libri a quanto pare e questo già mi scoraggia :-) quanto adoro i libri autoconclusivi xD
    comunque tu rendi appetibile qualsiasi cosa e un pensierino su questa serie potrei farlo, naturalmente iniziando dal primo libro, anche perché mi ha incuriosito l'idea che ogni libro è dedicato a un fratello della famiglia Maddox, se non ho capito male :-)
    Un abbraccio enorme:-****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Il primo romanzo di tutta la serie è davvero molto bello, te lo consiglio. Anche gli altri lo sono, mentre quest'ultimo mi pare abbia perso un po' di verve. Del resto la storia dei fratelli Maddox è davvero lunga perchè sono tantissimi! <3
      Sì, hai capito benissimo, è proprio così! <3
      Un abbraccio forte! :****

      Elimina
  3. Se non conoscessi già l'autrice, mi avresti convinta a leggere il libroxD
    Purtroppo la conosco, però, quindi lascio perdere. Non sono una detrattrice assoluta (è difficile che io lo sia di chiunque, in realtà), ma i suoi libri non mi incuriosiscono più:)

    RispondiElimina
  4. Gemellina cara eccomi da te a godermi una bellissima ed attesissima recensione,si, attendevo la tua opinione su questo libro perchè so quanto ami la McGuire. Come sai mi sono persa per strada qualche Maddox ma li recupererò assolutamente, mi dai conferma che questa sia assolutamente una serie da continuare. Bravissima come sempre, un bacione ed un abbraccione grande grande ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara gemellina, non avevo dubbi che anche tu conoscessi questa serie. Come dicevo, questo ultimo libro non brilla come i precedenti ma per chi segue con affetto la storia dei Maddox è certamente da leggere! <3
      Un abbraccio forte forte! :****

      Elimina
  5. Con la McGuire io ho un rapporto di amore/odio, ma devo dire che per ora la serie sui fratelli Maddox non mi ha mai deluso, quindi penso proprio che leggerò anche questo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felice, a me come autrice piace molto! <3

      Elimina