Ultime recensioni

venerdì 3 marzo 2017

Jonas e Viridiana. Il cuore d'inverno di Francesca Cani Recensione

Buon venerdì lettori! Grazie alla Leggereditore ho letto per la prima volta Francesca Cani, un'autrice molto brava, dotata di uno stile avvolgente e caldo, ma anche capace di raccontare di vicende storiche in modo dettagliato e preciso, creando una storia che è un mix perfetto di tanti elementi e che vi consiglio di leggere.

jonas e viridiana. il cuore d'inverno
di Francesca Cani

Editore: Leggereditore
Pagine: 375
GENERE: Romanzo storico
Prezzo: 12,90 € - 4,99 
Formato: Cartaceo - eBook
Data d'uscita: Gennaio 2017
Link d'acquisto: QUI

Trama:
Anno Domini 1095. Cresciuta all’estremo nord del Sacro Romano Impero, Viridiana è abituata a viaggiare ed esercitare l’arte della guarigione. Fino a quando re Jonas dei Naconidi irrompe nel suo villaggio e la reclama come ostaggio in cambio della pace, ammaliato dalla chioma di fuoco e dallo spirito fiero che la contraddistinguono. Perché proprio a lei è toccato in sorte un simile sacrificio? Jonas è un sovrano arrogante e un guerriero spietato. Non c’è limite alla sua forza, né al suo desiderio di proteggere il figlio Andreas, unico vincolo con il suo perduto amore. Il suo cuore è in silenzio, non sa più amare né provare tenerezza. Eppure, vicino a Viridiana, si sente più vivo che mai. Ma non c’è pace nelle terre di confine, e quando il piccolo Andreas viene rapito dai predoni turchi insieme alla sorella di Viridiana, i due seguiranno la via percorsa da Goffredo di Buglione e dai crociati verso l’Oriente. Il mondo sta cambiando, l’esercito di Dio è partito alla conquista di Gerusalemme e due nemici scopriranno che l’amore più grande divampa dal fuoco di un odio cocente.

RECENSIONE

Jonas e Viridiana. Il cuore d’inverno è il primo romanzo che leggo di Francesca Cani e sono stata immersa ad occhi chiusi in un’atmosfera lontana ma talmente realistica da non lasciarmi più andare. 

L’autrice ha davvero talento nel descrivere l’ambientazione storica ai tempi di Goffredo di Buglione e della prima crociata ma soprattutto è evidente che oltre ad aver applicato uno studio totale e completo del riquadro storico di cui ha deciso di narrare, è dotata di uno stile fantasioso ma ben radicato alla terra e alla carnalità dell’aspetto più umano.

Jonas, il protagonista, è un uomo forte, è il re dei Niconidi, ha perso la moglie Liese che amava più di ogni altra cosa e adesso vive per il figlio Andreas. Il suo intento è quello di proteggerlo a tutti i costi e il suo spirito battagliero e tormentato non smette mai di imporsi in virtù dell’unico amore della sua vita finchè non incontra Viridiana.

«Liese era spirata sola, senza che Jonas potesse riabbracciarla e al suo ritorno dalla guerra, lui aveva trovato un bambino piccolo da difendere e un’esistenza da ricostruire. La prima vera cicatrice sul suo cuore era stata inflitta proprio dalla perdita del suo grande amore.»


La donna è una guaritrice e viene presa come schiava da Jonas, al fine di garantire la pace tra due tribù. Viridiana è figlia di un mercante di rame e ha una sorella alla quale è profondamente legata. Fin dalle prime pagine però scopriamo che non è quella la verità sulla sua vita. Viridiana non sa che il mercante l’ha adottata e che la sua reale nascita è legata ad una donna molto particolare, con un passato nobile.

Insomma, i segreti sono all’ordine del giorno ed i misteri avviluppano la mente del lettore colorando di sfumature affascinanti i personaggi.

Jonas è un guerriero, un uomo che però, ha perso la sua dolcezza, la voglia di innamorarsi nuovamente e la fiducia da quando ha visto sua moglie morire. E’ forte, burrascoso, dalle maniere imponenti e il carattere di fuoco. Purtroppo avrà filo da torcere con Viridiana che è altrettanto battagliera ed indomita. 
E’ una donna che sa leggere e scrivere, che conosce la potenza delle erbe, che sa come guarire le ferite del cuore e della carne. Inoltre è preveggente e questo sembra essere più una condanna che un motivo di salvezza.

«Quello era uno dei cambiamenti cui Viridiana stava facendo fronte: ora vedeva gli uomini. Occhi nuovi che quella notte la tradirono scagliandole il ritmo scatenato del cuore nelle orecchie. Un uomo o un dio?»

I due s’incontrano per la prima volta ad un banchetto ed è lì che Jonas rimane letteralmente folgorato da lei. Dalla sua bellezza diversa da quella di tutte le altre, straniera e sconosciuta, indefinita e dotata di una luce propria. Viridiana è splendente agli occhi dell’uomo che desidera possederla fin dal loro primo sguardo.

Lei, dalla folta chioma di capelli rossi e dai modi silenziosi e taciturni, è una fanciulla che non intende piegarsi nemmeno davanti ad un re. Vuole la sua libertà e soprattutto non accetta di essere stata strappata alla sua famiglia per sottostare agli stupidi desideri di quello che intende imporsi come suo padrone.

Ho apprezzato molto la capacità descrittiva dell’autrice, la sua volontà affabulatoria che mi ha fatto provare sulla pelle il calore di un fuoco acceso, il freddo della guerra e la passione che scaturisce dal semplice tocco di due mani.

«Viridiana portava a galla tutto. Il bene e il male. Desiderio, passione, sensi di colpa, debolezza. Starle vicino gli riversava addosso il passato e amplificava i sentimenti. »


Lo stile è lodevole, tutto è costruito alla perfezione, tutto è messo lì non per offrirti un prodotto semplice e frettoloso ma bensì per regalarti momenti magici che riescono a strapparti dalla realtà per condurti altrove. Un altrove fatto di storia, di battaglie, di sangue e di morte ma anche di passione, di carne che si unisce e di spirito.
Non manca quell’alone di sensualità che rende odorose le pagine, rendendole profumate di vita, di desiderio e di fascino.

Scene in cui è la passione ad afferrare le membra dei protagonisti e conquistarli anche contro la loro stessa volontà. Infatti Jonas e Viridiana si odiano, proprio perché provano quella forte ed inspiegabile attrazione che li costringe e sentirsi fin troppo vicini quando invece vorrebbero essere indifferenti l’uno verso l’altra.



Fu una carezza dolce e devastante, che le aprì un’immensa voragine nel
P E T T O

La scomparsa di Andreas e della sorella di Viridiana, li avvicinerà in modo inaspettato e metterà in luce quello che davvero provano l’uno per l’altra.

Jonas e Viridiana. Il cuore d’inverno è un romanzo tormentato, con tratti bui e freddi dove l’autrice è capace di andare a fondo nell’animo di un uomo che è diventato insensibile alla vita e all’amore. La grazia e l’eleganza con cui ci riesce, rendono questa storia un piccolo gioiellino da leggere e rileggere per scoprire cosa è capace di fare l’amore, il vero amore, anche quando il cuore è freddo e duro come l’inverno.

Viridiana è un personaggio indimenticabile, con una forza e una temerarietà rare, che la rendono irresistibile all’occhio del lettore catturato dalla sua bellezza non solo esteriore ma soprattutto interiore. Una bellezza capace di resistere alle incursioni ghiacciate del suo re e del suo padrone, capace di scongelare anche le più crude aspettative, e conquistare inaspettatamente il cuore del suo odiato amore, e il cuore di tutti i lettori.


4 commenti:

  1. Sempre splendide le tue recensioni antonietta!
    Mi ispira molto questo libro!
    Un bacio!

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Benedetta, con piacere passo da te! :*

      Elimina
  2. Cara Antonietta, sono rimasta affascinata dalla tua recensione di questa magnifica storia. Adoro i romanzi storici, ma se sono ricchi anche di misteri, segreti, colpi di scena e amore puro, allora sono libri che non posso assolutamente lasciarmi sfuggire. Come in questo caso. Inoltre adoro le protagoniste femminili coraggiose e indomite, quindi immagina tutto il mio entusiasmo nell'aver scoperto questa storia, grazie a te <3
    Un bacione grande grande :-****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Grazie mille per le tue parole!
      Sono felicissima di averti affascinato con questa recensione, perchè se ami questo tipo di atmosfere e le protagoniste forti e ribelli, non puoi perderti questa storia!
      Un abbraccio grande! <3

      Elimina